Il Nido Famiglia

Definizione

Per chi non avesse mai sentito parlare di Nido Famiglia, partiamo dalla sua definizione ufficiale in qualità di unità di offerta sociale per la prima infanzia della regione Lombardia:

“Nido domiciliare, con finalità educative e sociali per un massimo di 5 bambine/i da zero ai tre anni, svolto senza fini di lucro, promosso da famiglie utenti associate / associazioni familiari, scegliendo il modello educativo e gestionale ritenuto più idoneo nel rispetto dell’identità individuale, culturale, religiosa”.

Se volete approfondire il quadro normativo regionale consigliamo di consultare:

https://www.minori.gov.it/it/minori/le-norme-di-regolazione-dei-servizi-lombardia, in particolare la Delibera G.R. 11 febbraio 2005, n. 7/20588 e la circolare esplicativa Circ. reg. 18 ottobre 2005, n. 45.

Che cos’è e a chi si rivolge

Il nido famiglia è una unità di offerta sociale per la prima infanzia che affianca il classico asilo nido (fino a 60 bambini) e micronido (fino a 10 bambini), è organizzato all’interno di una abitazione residenziale, in questo caso la mia, con spazi dedicati ed arredati per questa finalità. La dimensione del nido è di conseguenza limitata e, come specificato dalla normativa regionale, possiamo ospitare solo 5 bambini.

Il nostro Nido Famiglia si propone come un servizio educativo e sociale di interesse pubblico che favorisce l’armonico sviluppo psico-fisico e l’integrazione sociale dei bambini nei primi tre anni di vita, in collaborazione con le famiglie e nel rispetto della loro identità culturale e religiosa. Per questo è aperto a tutti.

Offriamo, al pari delle altre tipologie di nidi, un servizio annuale continuativo: nel nostro caso da settembre a luglio, dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7:30 – 18:00.

Il nostro è un servizio garantito: tre educatrici si alternano nell’arco della giornata e, in caso di malattia, è prevista la reciproca copertura dei turni mancanti anche ricorrendo a personale supplente.

Peculiarità del nostro nido

La ridotta dimensione è, però, anche il nostro vantaggio. Infatti i bimbi troveranno un ambiente familiare non troppo diverso dalla loro abitazione, saranno facilitati con l’inserimento in una piccola comunità, vivranno un rapporto privilegiato con le educatrici e saranno maggiormente seguiti, confortati, stimolati e vigilati, grazie al rapporto bambini/educatrice di 2,5:1 (2 educatrici per 5 bambini), ben diverso da quello di asili nido/micronido tradizionali.
Sì perchè garantiamo la compresenza di due educatrici dalle ore 8:00 alle ore 13:00 e di almeno una educatrice ed una persona di supporto, nell’arco dell’intera giornata.

Per questo motivo possiamo accogliere bimbi dai tre mesi di età e, non è un caso se, più della metà dei nostri piccoli ospiti ha iniziato la frequenza entro i cinque mesi dalla nascita. L’ambientazione domestica e la ridotta capienza sono il complemento ideale per il benessere dei bimbi in questa delicata fase della loro crescita.

I genitori avranno il vantaggio di essere puntualmente informati riguardo la giornata trascorsa al nido e le attività giornaliere svolte, per le quali potranno sempre proporre e/o contribuire alla loro realizzazione. Il colloquio con le educatrici è diretto e continuo, anche via telefono / WhatsApp al di fuori dell’orario di frequenza.

I pasti sono preparati e somministrati in loco: utilizziamo alimenti freschi seguendo il menù stagionale fornito dall’associazione in accordo con le tabelle A.S.L. per l’età di riferimento.

Il nostro personale di supporto ci aiuta per le mansioni domestiche in modo che noi educatrici possiamo dedicarci completamente ai bambini: nonna Paola prepara i pasti e Marida riordina e pulisce quotidianamente gli ambienti.

Finalità

La finalità principale del servizio è quella di offrire ai bambini e alle bambine un luogo di formazione, di cura, di socializzazione e di stimolo per lo sviluppo delle loro potenzialità cognitive, affettive e  sociali nella prospettiva del loro benessere psico-fisico.
Il progetto educativo è finalizzato allo sviluppo globale del bambino. Riveste un ruolo centrale in questo progetto la qualità delle relazioni che si instaurano quotidianamente: le educatrici affiancano i bambini nel loro “muoversi” e “fare” consolidando la loro “sicurezza di base” che è fondamentale affinché essi si aprano progressivamente a ciò che li circonda.
Dentro questa finalità più generale, il personale del Nido Famiglia pone cura e attenzione in modo specifico a:
– sostenere l’acquisizione dell’autonomia personale;
– sostenere il riconoscimento e l’espressione delle proprie emozioni;
– garantire attenzione alla comunicazione verbale e non verbale;
– offrire possibilità di fare esperienze diversificate;
– offrire ascolto ai bisogni emotivi;
– creare situazioni di fiducia reciproca;
– aumentare l’autostima;
– aiutare ad eseguire da soli consegne e compiti;
– facilitare positivi rapporti con coetanei e adulti, favorendo l’acquisizione di regole di convivenza e promuovendo situazioni di cooperazione;
– sostenere la risoluzione positiva di conflitti;
– favorire l’acquisizione di capacità motorie e manuali (per es. l’uso autonomo di oggetti di uso quotidiano) nell’ottica di un più ampio sviluppo delle potenzialità cognitive;
– accompagnare la conoscenza e l’uso di tutti gli spazi (per es, scendere e salire le scale, superare e aggirare ostacoli);
– educare a corretti ritmi di veglia/attività e sonno/riposo;
– educare i bambini per quanto concerne l’igiene personale;
– educare ad una corretta e varia alimentazione;
– garantire la preparazione e somministrazione dei cibi;
– garantire incolumità e sicurezza;
– aiutare la separazione temporanea dalla figura del genitore;
– facilitare l’accesso delle madri al lavoro e promuovere la conciliazione delle scelte professionali e famigliari dei genitori;
– sostenere le famiglie nella cura dei figli e nelle scelte educative;
– favorire la socializzazione tra i genitori;
– garantire e promuovere l’igiene dell’ambiente.

A quali principi ci ispiriamo

Il Servizio Nido Famiglia si ispira al totale rispetto dei diritti del bambino così come sono espressi nella convenzione sui diritti dell’Infanzia approvata dall’ONU il 20 dicembre 1989 di cui, in particolare, richiamiamo il preambolo:
“convinti che la famiglia, unità fondamentale della società e ambiente naturale per la crescita e il benessere di tutti i suoi membri e in particolare dei fanciulli, deve ricevere la protezione e l’assistenza di cui necessita per poter svolgere integralmente il suo ruolo nella collettività”.
Ci preme sottolineare come il servizio Nido Famiglia contribuisca al conseguimento degli obiettivi di tutela della salute e di sviluppo psicologicamente equilibrato e quindi al rispetto del diritto all’espressione e al gioco dei più piccoli.

Linee guida del programma educativo generale

Perseguire il benessere dei bambini piccoli ovvero soddisfare i loro bisogni primari: affetto, cibo sano, riposo, senso di ordine e pulizia. Questo garantisce una tranquillità di fondo, dalla quale partire per inserire attività, proposte e situazioni nuove.
Offrire una formula organizzativa che coniuga flessibilità e qualità nel pieno rispetto delle esigenze del bambino.
Sostenere promuovere e orientare lo sviluppo delle diverse competenze infantili, con particolare attenzione alla cura relazionale, al contenimento affettivo e al processo di conoscenza, attraverso la predisposizione di contesti d’esperienza ricchi e stimolanti sotto vari profili.
Alimentare la centralità delle famiglie attraverso un rapporto di fiducia e scambio con il personale educativo.
Favorire la conoscenza tra le famiglie e tra le famiglie stesse e gli educatori.
Garantire una proposta educativa che faccia riferimento ad una serie di scelte organizzative e strategiche orientate a raggiungere gli obbiettivi preposti rispettando i bisogni ed i desideri dei bambini concentrandosi sulle loro competenze. Molto importanti risultano le consuetudini quotidiane che nei bambini piccoli riguardano essenzialmente il soddisfacimento dei bisogni fisiologici. Essi rappresentano momenti rassicuranti per il bambino, il quale riesce così a prevedere la successione delle varie situazioni (processi di apprendimento) acquisendo progressivamente padronanza dei tempi e dei ritmi.

 

L’associazione

Il servizio è erogato da educatrici professionali associate ed è riservato ad utenti associati che condividono il nostro statuto sociale: il nido famiglia “Scarabocchiando a casa di … Dianora”, è parte dell’associazione non-profit di solidarietà familiare “Scarabocchiando” – Via Pierleone Ghezzi 63 – Palidoro di Fiumicino (RM), che riunisce gli utenti di tutte le strutture presenti in Italia, coordinando, supportando e monitorando ogni singola unità.
Ogni nido “Scarabocchiando a casa di …” è unico perchè personalizzato in autonomia dalla mamma gestrice in base agli spazi e risorse a disposizione, l’associazione garantisce l’organizzazione, le linee guida e la formazione continua del personale.
Le iscrizioni sono aperte tutto l’anno, è previsto un contributo di iscrizione di € 100 per ogni anno scolastico e una quota associativa di € 100 che sarà restituita con il pagamento dell’ultima quota mensile di frequenza.
Per garantire che la qualità e le finalità del servizio possano riflettersi positivamente sul benessere psico-fisico dei bambini, richiediamo una frequenza continuativa minima (part/full – time) di tre giorni la settimana.

© Nido Famiglia Scarabocchiando a casa di Dianora – Baruccana di Seveso (MB) – tel. 0362 552918